29 dicembre 2005

14:52
Non intendo profumi o puzze come può odorare un fiore, lo smog, una caramella o altro... ma quel miscuglio di "n" cose che vagano per l'aria formando un odore particolare in un determinato momento, momento in cui la mente fotografa e salva quell'istante.

Oggi l'aria odora di Febbraio, sa di quel periodo freddo dopo il Natale e fumare mi da quasi fastidio per l'aria gelida. Non ho particolari ricordi legati a questi periodi, solo qualcosa di quando ero molto regazzino, periodo delle medie o ancora più sotto dove il mio mondo era solo camera mia e la terrazza che grazie alle mie fantasie si trasformavano in un magico mondo. Ridicolo a pensarci ora.

Triste e non ridicolo invece non avere particolari ricordi, per colpa mia dopotutto che son sempre stato li ad aspettare aspettare aspettare per tutto questo tempo senza mai fare nulla di concreto, perdermi in palliativi più o meno divertenti che mi rimbambivano come una droga. Con il passare del tempo queste "droghe" sono cambiate ma la loro funzione è sempre rimasta la stessa.

Associo spesso odori a momenti precisi del passato, non me ne vengono in mente altri al momento a parte quello provato qualche ora fa fuori al freddo, ma ne ho parecchi. Mi fa piacere quando di tanto in tanto ne rievoco uno, non volutamente, ma perché me ne ricapita uno già sentito. Momenti precisi ma legati la maggior parte delle volte a futilità.
 




Commenti: 2


  • 29 dicembre, 2005 15:57
    Blogger Tagliaerbe ha scritto:

    Tu invece odori sempre di fumo... smetti di fumare! :asd:

     
  • 11 gennaio, 2006 09:22
    Blogger mr`anf ha scritto:

    anche a me capita .. soprattutto odori di una persona, o magari di casa sua quando andavo a trovarla .. e quando per caso ne sento uno che sembra proprio essere lo stesso, vengo letteralmente sommerso di ricordi. comincio a inseguire l'odore, come un cane da tartufo.