13 aprile 2007

19:21

Due righe, o forse tre, giusto per aggiungere qualcosa a quello che ho sentito ieri in chiesa e per tutte quelle persone che, come me, non riescono a trovare troppa consolazione nel disegno divino che ci viene presentato.

Si perché è facile dire che sei sempre e comunque in mezzo a noi, che non ti abbiamo perso, che non dobbiamo essere tristi perché tu ora stai meglio di un anno e un giorno fa, è facile metterti in bocca le ultime parole di papa Giovanni Paolo II, è troppo facile, ed a me le cose facili stanno un po’ sul cazzo…

Io so che un giorno ti rivedrò così come ti ho lasciato (cioè, a voler esser pignoli sei tu che mi hai lasciato…), so che sei sempre con me perché ti sento sempre con me, so che sto facendo la cosa giusta anche se mi costa molto di più di quel che do a vedere, ma non mi basta.
Sarò un bambino capriccioso, ma non mi basta…

Sai, il momento più brutto dell’ultimo anno non è stato il giorno dell’incidente, né il mio primo compleanno senza il tuo “Auguri Testa di Cazzo”,ma è stato il momento in cui ho iniziato a sentire la tua mancanza, quella delle idiozie giornaliere, degli scleri su msn quando al lavoro non se ne può più, delle ore davanti al pc a “buttare il tempo dietro a quei giochini”, la mancanza dell’aperitivo del sabato sera all’Orchidea, delle serate inutili e insipide, del “Dimmi” con cui rispondevi al telefono, della tua camminata da perfetto idiota, la mancanza del tuo pessimo senso estetico, di quando litigavamo, dello stare ore a parlare senza dire niente ma risolvendo tutti i problemi del mondo, la mancanza del “noi 3”…

E non c’è nulla da fare, non c’è consolazione per questa crisi d’astinenza.
Posso uscire con gli amici, ridere e scherzare, ma quando sono in macchina, tornando a casa da solo, mi giro verso il sedile del passeggero e mi sembra di vederti lì, un po’ gobbo, che fai facce da pirla perché ti sei accorto che ti sto guardando.

Mi manchi, cazzo, mi manchi davvero.
 




Commenti: 11


  • 16 aprile, 2007 16:06
    Blogger Davide "dadax" Cassia ha scritto:

    Manca a tutti noi. Quello che hai scritto è toccante, perché arriva direttamente dal cuore e dall'anima.
    Anch'io non ho molto apprezzato le parole finali del prete, ma che vuoi fare, è un prete, deve crederci.
    Bacco rimane nel nostro ricordo e ci manca lo stesso, perché non c'è, ed è inutile che ce la menino con il fatto che è sempre in mezzo a noi e non lo vediamo. L'avrei preferito in carne ed ossa, tangibile, a sparare cazzate come al solito.

    Asd a tutti

    Dadax

     
  • 25 aprile, 2007 00:05
    Blogger mr`anf ha scritto:

    " .. la mancanza del tuo pessimo senso estetico .. "

    una serie di cose, culminando in questa, mi ha strappato un sorriso :)
    perchè, anche se non l'ho conosciuto tanto come voi, capisco tutte queste parole .. ce lo vedo, con le sue facce e le sue sparate, la camminata e soprattutto quel cappello :)



    manca, già ..
    ci ripenso, anche nelle situazioni più disparate. fino ad arrivare ai momenti in cui vorrei tanto ci fosse stato per poter condividere con lui il mio sentire.


    c'è un piccolo sorriso, un po' di magone, una lacrimuccia..
    quelle cose che lasciano un po' così.




    un bacio,
    merk.

     
  • 27 aprile, 2007 13:06
    Blogger Stefano ha scritto:

    Per me è ancora un brutto sogno, o un brutto scherzo.
    Forse dovrei tagliare i ponti, cancellare il suo numero di cellulare, quello di icq, andarmene dal suo forum e continuare la mia vita sinchè sarò in grado di continuarla.
    Putroppo non ci riesco ora, magari un giorno...


    Braindamage

     
  • 29 aprile, 2007 21:36
    Blogger Alisea ha scritto:

    quel ciao piccola come stai?
    quel ti coglio bene,mi manchi , buonanotte.
    quel bacio virtuale che ogni mattina appariva sullo schermo del mio pc.
    quel fiorellino sempre verde.
    quel telefono dove dall'altra parte c'era sempre una risposta.
    quel sentirci dannatamente ogni giorno perchè non si riusciva a stare senza.
    quella voglia di vedersi ma quel dolore per essere così lontani.
    quel tuo modo di esserci sempre in qualsiasi momento.
    quei due occhioni dolci.
    la tua voce poi!
    per non parlare delle tue teorie!!
    quanto mi mancano.

    quei post così enigmatici ma così semplici per me,quelle canzoni. . .

    Non c'è cura per questo male, non esiste alcuna cura porco dio!
    Il dolore è straziante.

    è passato un anno cazzo.
    e ricordo come ieri quel giorno che ci siamo incontrati..dove hai detto "ce ne saranno tante alre ancora"
    quella frase... cazzo che male!

    non resta che tenere i ricordi , tenerli con se per non farseli mai sfuggire.. non voglio dimenticarti..
    come potrei...
    resterai sempre con me..e anche se non ti sento vicino come vorrei io ti penso,ti voglio e inconsciamente ancora ti cerco invano..ma consapevole che tu non ci sei!

    sei stato importante e lo sei tutt'ora per me.

    ti voglio bene

    *

     
  • 10 maggio, 2007 09:23
    Blogger Pikkolo ha scritto:

    all that no-one sees
    you see
    what's inside of me
    every nerve that hurts you heal
    deep inside of me
    you don't have to speak - i feel
    emotional landscapes
    they puzzle me
    confuse

    then the riddle gets solved and you push me up to this:

    ...state of emergency...
    ...how beatuiful to be!...
    ...state of emergency...
    ...is where i want to be...

     
  • 20 settembre, 2007 16:15
    Blogger Fil - Weisse ha scritto:

    Non sono religioso e quoto quello che ha scritto Dadax, ma forse qualcosa di vero in quello che ha detto il prete in chiesa c'è (non c'ero, mi riferisco a quello che avete riportato qui)e sta nel fatto che ad un anno di distanza un amico riesca a tirar fuori parole così: parole che indicano un dolore vero e un amicizia sincera che manterrà Baccuzzo tra di noi in questo senso.

    Di certo non pretendo di sapere quello che provate voi che eravate legati a lui ogni giorno in RL, ma avendoci perso tempo su giochini stupidi per anni insieme mi sento comunque vicino a voi e quindi anche a lui.

    asdlul a tutti, Filippo aka y2k aka Rasta

     
  • 01 marzo, 2008 03:26
    Blogger asdasd ha scritto:

    ciao bacco, ogni tanto clicco sul tuo nick su ngi sarà perchè mi manchi sarà perchè non ne posso fare a meno, non ti ho mai conosciuto di persona ma solo sul forum, ho avuto la sfortuna di conoscerti troppo tardi aimè, ho passato interi pomeriggi a leggere i tuoi vecchi post, certo non tutti! però anche da qualche post si capisce che persona fantastica eri e quanto eri amato.
    Non sò perchè scrivo su questo blog sò solo che mi manchi e cosi mi sembra di esserti vicino.
    buona notte bacco :*

     
  • 09 marzo, 2008 13:42
    Blogger lephio ha scritto:

    non so perchè, ma ciclicamente capito su queste pagine. e ogni volta che leggo mi scappa da piangere.

    posto ergo sum. quindi posto questo commento, anche se forse non ce n'è bisogno.

     
  • 16 marzo, 2008 22:26
    Blogger black ha scritto:

    Anche dopo anni bacco mi manca un sacco. Ogni tanto mi capita di pensarci, mi capita di rivivere i momenti del funerale e il terribile momento in cui mi chiamano sul cellulare per mettermi al corrente dell'incidente. Quando le giornate vanno male o sono depresso io penso a lui e così mi faccio coraggio e vado avanti. E' l'unica cosa che posso fare per tenerlo nella mia mente e nel mio cuore. Resta il fatto che continui a mancarmi. Ciao bacco

     
  • 28 marzo, 2008 20:47
    Blogger vanessa ha scritto:

    mi manchi amore!!

     
  • 28 aprile, 2008 18:19
    Blogger Alisea ha scritto:

    Ci sono persone, a volte, che fanno parte della nostra vita in modo strano, come se rimanessero ai margini, come se non sapessero quanto importanti sono per noi.

    Così era l'uomo di cui voglio parlarvi, una persona che, pur senza saperlo, mi ha dato molto, insegnandomi che si può essere buoni e donare agli altri la serenità di cui hanno bisogno.

    Non sono in molti ad avere un dono simile e non tutti sono pronti ad usarlo, ma lui ce l'aveva ed ha saputo comunicarlo a chiunque lo stava ad ascoltare.

    Sapere che ora molto più di questo cielo nuvoloso ci divide, mi rende un po' triste e vuota, ma ripenso ai suoi pensieri saggi ed alle sue parole che mi erano più care di quanto fossi mai riuscita a fargli sapere e mi sento cullata dall'idea che nessun luogo, nessun tempo, nulla mai potrà tenermi lontana da tutto ciò che quella persona speciale ha distribuito con tutto il suo amore!

    Soltanto una è la parola che mi viene ora in mente: grazie!
    Spero che dovunque tu sia, possa sentirla...