28 novembre 2005

01:28
Non è fredda come quella originale ma camera mia si può definire così in questo momento. Se potessi addormentarmi e poter decidere di svegliarmi fra un 6 mesetti lo farei più che volentieri, se potessi accellerare il tempo mi farebbe comunque comodo. Invece sono schiacciato dai pensieri e dai timori: cerco di autoconvicermi che una cosa che mi sono sforzato di farmi piacere fino ad oggi vada ancora bene, ma so che non è così, e in più di non farmi schiacciare da una sofferenza che non voglio evitare per tutto l'oro del mondo, perché so che porterà ad un domani migliore.

Nel primo caso l'accidia non aiuta, come sempre del resto ovviamente, e non fa che peggiorare la situazione che prima o poi dovrà cambiare, sta solo nel trovare i maroni nel farlo. Anzi temo sia solo questione di palle e mi nascondo dietro la scusa della pigrizia per l'ennesima volta. Ho paura di dover confrontarmi finalmente con me stesso e dover ammettere quello che ho sempre saputo: il nulla, il niente.

Il secondo caso è il solito di cui non posso fare a meno. Autoconvinzione anche qui? Forse, ma credo sia qualcosa di più. Comunque sia mi alterna momenti di sconforto ma almeno cerco di prenderla nel verso di un cambiamento in meglio e non nel mio solito modo che tanto so che non porta a nulla.

Una fortezze della solitudine intorno a me, ma almeno l'originale aveva dentro Superman.
 




Commenti: 3


  • 28 novembre, 2005 15:04
    Blogger Tagliaerbe ha scritto:

    Convivere con la solitudine è difficile.
    Posso però assicurarti che nulla è più bello di trovare l'equilibrio di star bene con se stesso, trovando i propri spazi, i propri tempi, i propri modi.

     
  • 28 novembre, 2005 15:25
    Blogger Bacco ha scritto:

    i miei spazi non mi bastano più :asd:

     
  • 30 novembre, 2005 12:37
    Blogger mr`anf ha scritto:

    tremendamente emo.

    sei in un periodo proprio .. duro .. stai facendo un sacco di riflessioni su di te, su come sei fatto, su ciò che vorresti, su dove vorresti essere.
    il letargo non serve. trovare un proprio equilibrio è un po' il segreto della vita. cerca di allargare i tuoi spazi .. procedendo per obiettivi forse è più facile.